Cento Lettere in una presentazione-spettacolo a Roma

Pubblicato il 13 dicembre 2018

VENERDI’ 14 DICEMBRE DALLE ORE 16 PRESSO IL BISTROT DEL TEATRO QUIRINO IN VIA DELLE VERGINI 7 ROMA si terrà la presentazione-spettacolo “CENTO LETTERE. DALLE SBARRE ALLE STELLE” scritto da Attilio Frasca e Fabio Masi, adattamento teatrale e regia di Ariele Vincenti con la partecipazione di Flavio Insinna e le musiche di Emilio Stella.

L’incontro sarà moderato dal giornalista e documentarista Tonino Pinto e sarà arricchito da alcuni momenti estratti dallo spettacolo interpretati da Ariele Vincenti e Flavio Insinna con le musiche dal vivo di Emilio Stella. Verranno proiettati per l’occasione i video dello spettacolo messo in scena  il 1 dicembre con i detenuti attori della neonata Compagnia teatrale del carcere di Pescara e sarà presente il direttore della Casa Circondariale di Pescara, Franco Pettinelli. L’incontro si impreziosisce con le foto di Antonello Nusca tratte dalla mostra fotografica realizzata per l’evento.

 

Nel libro Cento Lettere. Dalle sbarre alle Stelle (Itaca Edizioni) scritto dal regista RAI Fabio Masi e da Attilio Frasca si racconta la vera storia dello stesso Attilio, oggi detenuto nel carcere di Pescara. Il suo protagonista rievoca la propria escalation criminale fatta di spregiudicatezza, incoscienza e droga – fino a commettere l’omicidio per il quale è stato condannato a 30 anni di reclusione – senza invocare nessuna attenuante. Un racconto del passato che rende autentica la riflessione sul presente e la volontà di scegliere una strada diversa. Coprotagonista del racconto è l’amico Massimo, a cui Attilio indirizza dal carcere le lettere che si alternano al racconto.  L’amicizia che nasce e cresce tra Massimo e Attilio è inserita in un tessuto di apparente normalità, in una realtà familiare solida e fondata su sani principi: malgrado questo il tarlo dell’autodistruzione penetra e scava ugualmente. Una “potente storia di amicizia” in cui molti tra i potenziali lettori più giovani potrebbero identificarsi e a cui il libro vuole lanciare un forte messaggio. Quella di Attilio e Massimo è una storia di impunità, di prepotenza e di dolore, ma è anche una testimonianza di riscatto, di rivincita, di sopravvivenza e di desiderio. Questo libro offre tanti spunti di riflessione: l’educazione e il rapporto genitori-figli, l’amicizia, l’adolescenza, la droga, il carcere e la cella che può diventare la tua “migliore amica o peggior nemica”. Un libro che descrive l’esperienza del carcere senza sconti e che mostra che è possibile ricominciare sempre.

In occasione dell’appena avvenuta celebrazione del 70esimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, questo libro mette in luce come realtà carcerarie che investono sulla formazione e la riabilitazione dei carcerati portino grandi risultati: il cambiamento profondo di Attilio Frasca ne è la testimonianza più viva.

Dal libro è stato tratto uno spettacolo teatrale prodotto dal Teatro Stabile d’Abruzzo  diretto da Simone Cristicchi e messo in scena dai detenuti della Casa circondariale di Pescara, con la partecipazione di Flavio Insinna  e sotto la regia di Ariele Vincenti.

Commenta


 

Maggiori informazioni

Chiudi

Necessari

I cookie necessari sono i cookie tecnici cioè quelli il cui utilizzo non richiede il consenso dell’utente.

Questi cookie sono essenziali per consentire di navigare in un sito web e utilizzarne tutte le funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, un sito web non potrebbe fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere. Un cookie di questo tipo viene inoltre utilizzato per memorizzare la decisione di un utente sull’utilizzo di cookie sul sito web.

I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando questa funzionalità.
In generale comunque i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante.

Chiudi

Statistiche

I cookie statistici vengono utilizzati per monitorare le performances del sito, per esempio per conoscere il numero di pagine visitate o il numero di utenti che hanno visualizzato una determinata sezione.

I cookie statistici utilizzati dal nostro sito si avvalgono di servizio di Google Analytics.

L’analisi di questi cookie genera dati statistici anonimi e aggregati senza riferimento alcuno all’identità dei navigatori del sito. Sono utili anche per valutare eventuali modifiche e miglioramenti da apportare al sito stesso.

Chiudi

Targeting

I cookie di targeting sono cookie impostati da terze parti come YouTube, Facebook, Twitter.

Questi cookie tengono traccia del tuo comportamento come la riproduzione di video o quali tweet hai già visualizzato.

Se non viene dato il consenso a questi cookie, non sarà possibile guardare i video su questo sito web o utilizzare la funzionalità di condivisione sui social.

Questi cookie possono essere utilizzati dal fornitore di cookie per creare un profilo dei tuoi interessi e mostrarti pubblicità pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma si basano sull'identificazione univoca del browser e del dispositivo Internet.

Chiudi