“Il volo come immagine del desiderio di infinito” – Flavio Babini si racconta

Pubblicato il 12 febbraio 2016

Flavio Babini, classe 1954, già Comandante del 101° Gruppo Caccia Bombardieri e Ricognitori di base a Cervia è l’Autore del libro di racconti “In bocca al lupo, Maggiore” (Itaca Edizioni). Dodici racconti accattivanti, scritti con uno stile  “alla Guareschi”, che narrano le avventure di un immaginario Gruppo di piloti dell’Aeronautica Militare. I protagonisti del libro, però, non solo ci fanno provare l’ebbrezza del volo, ma ci aiutano ad andare a fondo del senso della vita.

Cosa l’ha spinta a scrivere questi racconti?

Scrivere un libro è stata una sorpresa anche per me, non ci avevo mai pensato né ritenevo di esserne in grado. È un’esigenza emersa dopo essere stato trasferito da Cervia, sede del 101° Gruppo Caccia Bombardieri e Ricognitori, verso un Quartier Generale del nord Italia. Ho reagito alla prolungata ed improvvisa inattività di volo con ripetuti incubi notturni: sognavo che dovevo volare, ma immancabilmente un imprevisto me lo impediva.Allora ho deciso che nei momenti di nostalgia più acuta potevo “romanzare”, con tratti umoristici, alcuni episodi attinenti i piloti del 101° Gruppo.

La passione per il volo si traduce in una variopinta carrellata di racconti. Che nesso hanno con la sua «biografia»?

Quando, poco più che ventenne, sono arrivato alla fine degli anni ’70 in un reparto tattico di prima linea restandovi una decina di anni, sono venuto a conoscenza di vari aneddoti che ho considerato “leggende” e ho sempre ritenuto un vero peccato la possibilità che andassero perduti. Per tale motivo li ho utilizzati nei miei racconti, aggiungendovi alcuni episodi personali e di amici. In seguito alla pubblicazione, ho scoperto con sorpresa che alcune di queste “leggende” tali non erano affatto. Prima di lasciare definitivamente Cervia, ho fotocopiato alcune caricature di piloti appartenuti al 101° una dozzina di anni prima e che non avevo mai conosciuto. Ad ognuno ho attribuito il nome di uno statista sovietico e poi ho abbinato ad ogni volo, o episodio raccontato, ora l’uno ora l’altro dei piloti riportati nelle caricature. La sorpresa è stata che, dopo i primi racconti, questi personaggi hanno cominciato a vivere di vita propria volando nuove ed avvincenti avventure. E così Lenin, Stalin, Marx, Molotov, Kruscev sono alcuni dei nomi in codice di questo mitico gruppo ambientato negli anni precedenti la caduta del muro di Berlino.  In bocca al lupo, Maggiore non è una biografia ma un libro di narrativa.

A chi si rivolge il libro?

È un libro per tutte le età e per tutti, donne incluse. I racconti sono brevi, accattivanti e di facile lettura. Anche i termini tecnici aeronautici sono al minimo proprio per avvicinare tutti e non solo gli “addetti al lavori”. Aggiungo anche che i racconti sono ricchi di pensieri, frasi o episodi  che esaltano l’umanità, lo spirito di corpo, ma anche la domanda sul senso della vita dei protagonisti.  D’altra parte il volo è una grande immagine, è come la percezione che si realizza il più grande desiderio che l’uomo ha di tendere all’infinito.

Dunque, è un libro anche per i ragazzi?

Certamente. I protagonisti del libro vivono i valori della compagnia, del cameratismo, della goliardia, della solidarietà tipici dei ragazzi, ma anche il gusto per le cose belle, il coraggio, l’ordine, la disciplina, l’andare a fondo della propria umanità.

In che senso?

Faccio un esempio… a pagina 183 si legge:

«Fantastico!» pensò Sheriff. «Sto volando a più di 30 chilometri al minuto! Eh sì, sono ben pochi gli esseri umani che possono vivere una simile emozione!». Eppure… eppure ora che aveva tutto e che aveva raggiunto ciò che più agognava da ragazzo, si sentiva comunque insoddisfatto: era come se niente gli bastasse. Se da giovane riteneva che quell’esperienza fosse il massimo appagamento che un essere umano potesse vivere, ora che lo gustava pienamente provava un senso di desiderio maggiore. «Possibile che il cuore umano non sia mai sazio? Perché non mi basta mai ogni cosa che mi attrae e che gusto, come ora il volare a questa velocità? E se questo insaziato desiderio c’è, ci deve essere per forza qualcosa che lo può appagare!».
Gli venne in mente una frase di Leopardi studiata quando ancora era studente liceale: «Il non potere essere soddisfatto da alcuna cosa terrena, né, per dir così, dalla terra intera; considerare l’ampiezza inestimabile dello spazio, il numero e la mole meravigliosa dei mondi, e trovare che tutto è poco e piccino alla capacità dell’animo proprio…».

 

Commenta


 

Maggiori informazioni

Chiudi

Necessari

I cookie necessari sono i cookie tecnici cioè quelli il cui utilizzo non richiede il consenso dell’utente.

Questi cookie sono essenziali per consentire di navigare in un sito web e utilizzarne tutte le funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, un sito web non potrebbe fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere. Un cookie di questo tipo viene inoltre utilizzato per memorizzare la decisione di un utente sull’utilizzo di cookie sul sito web.

I cookie tecnici sono essenziali e non possono essere disabilitati utilizzando questa funzionalità.
In generale comunque i cookie possono essere disattivati completamente nel proprio browser in qualsiasi istante.

Chiudi

Statistiche

I cookie statistici vengono utilizzati per monitorare le performances del sito, per esempio per conoscere il numero di pagine visitate o il numero di utenti che hanno visualizzato una determinata sezione.

I cookie statistici utilizzati dal nostro sito si avvalgono di servizio di Google Analytics.

L’analisi di questi cookie genera dati statistici anonimi e aggregati senza riferimento alcuno all’identità dei navigatori del sito. Sono utili anche per valutare eventuali modifiche e miglioramenti da apportare al sito stesso.

Chiudi

Targeting

I cookie di targeting sono cookie impostati da terze parti come YouTube, Facebook, Twitter.

Questi cookie tengono traccia del tuo comportamento come la riproduzione di video o quali tweet hai già visualizzato.

Se non viene dato il consenso a questi cookie, non sarà possibile guardare i video su questo sito web o utilizzare la funzionalità di condivisione sui social.

Questi cookie possono essere utilizzati dal fornitore di cookie per creare un profilo dei tuoi interessi e mostrarti pubblicità pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma si basano sull'identificazione univoca del browser e del dispositivo Internet.

Chiudi