Viteliú arriva dai Piceni

Pubblicato il 17 gennaio 2013

Alla Libreria Rinascita il grande evento-spettacolo di presentazione del libro di Nicola Mastronardi, accompagnato dalla musica originale del pianista Simone Sala.

Sabato 19 gennaio 2013, alla scoperta dei Piceni.

Sono i popoli Italici i protagonisti del “rivoluzionario” romanzo storico dello scrittore Nicola Mastronardi, “Viteliú – Il nome della Libertà” (edito da Itaca Edizioni e in tutte le librerie dello stivale da dicembre), che sarà presentato con un esclusivo recital-spettacolo sabato 19 gennaio 2013 (ore 18.00) negli spazi della Libreria Rinascita (sala conferenze – Piazza Roma, 7) di Ascoli Piceno. Sono i Sanniti, Marsi, Piceni, Peligni, Lucani e i valorosi dodici popoli dell’Appennino Centrale che, per la prima volta, durante quella è stata storicamente definita la Guerra Sociale, si unirono per difendere la propria indipendenza di fronte alla cieca prepotenza della fazione conservatrice romana, seguendo il loro anelito di libertà e dando origine alla prima nazione che si chiamò Italia. E fu proprio Ascoli Piceno (Asculum) lo scenario in cui nel 91 a. C. la popolazione si ribellò, trucidando tutti i romani presenti in città, e innescando la scintilla della Guerra Sociale. Uno scontro cruento che vide i popoli Italici (Vitelios, termine osco che significa figli del toro) opporsi alla Roma di Crasso e Silla, uniti politicamente sotto un unico nome: Viteliú, il termine osco originario da cui derivò la parola latina Italia.

Un viaggio entusiasmante tra le valli e i monti dell’Alto Molise, la Marsica, la Conca Peligna, gli splendidi paesaggi abitati dai Piceni, conduce i protagonisti del romanzo storico, l’embratur sannita  Gavio Papio Mutilo e il nipote Marzio, a riscattare la memoria di grandi popoli la cui storia è rimasta perduta nei secoli.

Introduce la serata del 19 gennaio nella Libreria Rinascita di Ascoli Piceno, l’assessore Andrea Maria Antonini. La presentazione è a cura dell’archeologo Luca Speranza, che intervisterà l’autore del primo romanzo storico sull’epopea italica, Nicola Mastronardi. Ci sarà anche il Consigliere Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Vincenzo Cimino. Ma non finisce qui.

Gli attori Giorgio Careccia, Luca Cataldi e Barbara Petti, interpreteranno in un recital i testi salienti del romanzo, accompagnati dalla musica inedita creata ad hoc dal pianista Simone Sala.

Queste le altre date del Tour Viteliú:

24 gennaio 2013, AGNONE (IS), serata a cura del Rotary Club

26 gennaio 2013, TERMOLI (CB), Libreria Fahrenheit

28 gennaio 2013, ROMA, Reale Circolo canottieri Tevere Remo, presenta la giornalista del Tg1, Manuela Lucchini, con Luca Mancini, regista de La Storia Siamo Noi
Relazione storica del Prof. Adriano La Regina.

30 gennaio 2013, Isernia, Aula Magna dell’Università degli Studi del Molise

1 febbraio 2013, Isernia, Biblioteca Comunale Romano, a cura dell’associazione di Archeologia

Dal 6 febbraio 2013, presentazioni nelle librerie della catena Giunti di Marche, Abruzzo e Molise

25 Marzo 2013,  ROMA, ospiti del CAMPIDOGLIO, Fondazione Civita, Piazza Venezia 11. Un’altra data romana sarà in collaborazione con l’associazione Forche Caudine.